In arrivo la seconda tappa del primo Corso Avanzato in Economia Civile
17/02/2014

Dopo l’avvio, il 10 gennaio scorso, del primo Corso Avanzato in Economia Civile, è ora in arrivo il secondo modulo, che si terrà presso il Polo Lionello Bonfanti (Loc. Burchio – Incisa Valdarno-FI), sede dalla SEC-Scuola di Economia Civile, nei giorni 21 e 22 Febbraio 2014.

Si tratterà, in questa occasione, del tema “Abitare l’impresa. Aprirsi alla comunità e al territorio”, con le docenti del Politecnico di Milano, Elena Granata e Alessandra Spada.

Il Corso Avanzato in Economia Civile, nato con l’obiettivo di orientare l’Economia alla persona, al bene comune, alla felicità pubblica, alla gratuità e reciprocità, nella speranza di colmare quello che si sta rivelando essere un vuoto culturale dalle conseguenze pesanti, ossia la disuguaglianza che origina dall’interesse individualistico, è un percorso formativo, distinto in sette tappe, volte a formare operatori economici “civili”, capaci, cioè, di rendere il mercato un luogo umano e umanizzante e di vedere l’impresa come un attore orientato alla costruzione del bene comune.

In questa linea si colloca anche il secondo dei sette moduli, che intende mostrare come l’impresa sia luogo di lavoro e, al contempo, d’intreccio di relazioni tra persone, da cui possono scaturire benessere, creatività e innovazione o, al contrario, inibizione di potenzialità e penalizzazione di risorse.

“Abitare l’impresa” significa tenere conto di qualità spaziali e relazionali, all’interno dell’organizzazione economica, ma anche in rapporto con il contesto territoriale e sociale più ampio, in cui le imprese possono essere attori centrali nel processo di costruzione del bene comune.